Vendere Online: come organizzare la strategia di web marketing per l’e-commerce

Ecco alcuni consigli pratici per aumentare le vendite del proprio sito.

Vendere online è forse la sfida più stimolante e più impegnativa per chi lavora in un’agenzia di internet marketing.
Dal momento che l’unica cosa che conta davvero è raggiungere gli obiettivi di vendita, è necessario impostare in maniera rigorosa il flusso di lavoro: ecco alcuni consigli pratici per aumentare le vendite del proprio sito organizzando le attività dei vari specialisti.

Una guida pratica per chi si vuole far funzionare meglio il proprio negozio online o per i venditori che non sanno come valutare le proposte che gli vengono fatte dalle agenzie.

Misurare i dati con Google Analytics

misurare i dati con Analytics

misurare con Analytics (foto: liquiddiamod.it)

Prima di tutto, assicuratevi che Google Analytics sia installato in tutte le pagine e che trasmetta correttamente i dati.
Questo implica che :

  • nel pannello Amministrazione›Impostazioni delle viste dei rapporti la voce monitoraggio ecommerce sia impostata su “Attiva”
  • il sito e analytics “comunichino” correttamente, cioè che possiate vedere il numero delle vendite, le entrate, imposte, spese di spedizione, quali prodotti sono stati venduti, in che quantità e in quanto tempo
  • terzo step: impostare il funnel di conversione, per capire se e a che punto del processo di acquisto gli utenti abbandonano il sito. Questo si fa alla voce “obiettivi”. Il tasso di abbandono medio è del 68%.

Definire gli obiettivi di vendita

definire gli obiettivi di vendita

definire gli obiettivi (Foto: rivelazioni.com)

Una volta che ci siamo assicurati che possiamo davvero misurare quanto accade sul sito, possiamo definire gli obiettivi: quanto voglio incassare in un dato periodo e quanto dovremo spendere per ottenere quel risultato.
Io utilizzo un modello di calcolo che mi permette di incrociare i dati salienti e di fare una previsione realistica delle entrate rispetto al budget a disposizione.

Puoi richiedere una stima dei costi pubblicitari del tuo ecommerce compilando questo modulo >>

Vendere online
I fattori che influenzano i risultati sono due: i visitatori e il tasso di conversione (cioè il rapporto tra visite e vendite).
Per questo di solito divido l’attività in due parti:

  • visibilità, che serve per attirare il maggior numero di potenziali clienti sul sito
  • store management, cioè una serie di iniziative volte a migliorare il tasso di conversione, e quindi ad aumentare le vendite a parità di visite.

Spesso chi è più inesperto tende a confondere queste due fasi, che invece vanno mantenute distinte.

La visibilità quindi riguarda la valutazione delle attività di web marketing da utilizzare: SEO, pay per clic, email marketing, in un sempre maggior numero di casi il social media marketing.
Solitamente affronto questa fase per prima per calcolare quanto mi costa mediamente portare un visitatore sul sito, e capire quindi cosa è realisticamente fare col budget a disposizione.
Trucco 1: iniziare da una campagna Adwords: permetterà di capire quali parole chiave portano vendite e di individuare punti di debolezza del sito in tempi rapidissimi.

Lo store management invece prevede di aumentare il numero di acquisti e gli scontrini medi.
Per questa fase di solito procedo con un’analisi di usabilità del sito, verificando che il processo di acquisto sia facile ed intuitivo, che il pagamento sia funzionante e sicuro, che il sito risponda a tutti gli obblighi di legge (per esempio per quanto riguarda la politica del reso dei prodotti).
Trucco 2: fate vedere il sito ai vostri amici, e chiedetegli di fare un acquisto. Osservate cosa fanno, come navigano per vedere se incontrano difficoltà. Avrete delle sorprese…

Dopodiché predispongo un calendario delle attività che riguardano promozioni e scontistiche, e vicino a ciascuna segno come penso di comunicarle.
Trucco 3: Dedico una particolare attenzione alla gestione di chi ha già acquistato, perché si tratta di utenti che hanno propensione all’acquisto sul mio sito, e sono un tesoro in termini di aumento delle vendite. Lo strumento che utilizzo di più è il mail marketing, unito a promozioni e buoni sconto dedicati esclusivamente a loro.

dati-commerce

Funziona?

La realtà è ovviamente molto più complessa di quanto può apparire in queste poche righe, e ogni ecommerce ha una sua storia ed esigenze tutte sue.

Il modo migliore per raggiungere i risultati resta comunque un’attenta pianificazione iniziale e il monitoraggio costante delle performance di vendita.

Vuoi vendere online i tuoi prodotti? Contattaci!

LinkedInDeliciousEmailFacebookCondividi