#SquareShakes: i creamery shake per i food lover di Instagram

Sonic lancia gli #SquareShakes, i nuovi milkshake studiati per far venire l’aquilina in bocca agli utenti di Instagram.

Qualche settimana fa, a Coachella, nella Contea di Riverside, si è tenuto uno degli appuntamenti artistici e musicali più attesi dell’anno: il Music and Art Festival. Per l’occasione, Sonic Drive-In, una catena di milkshake da asporto, ha proposto un restyling dei suoi prodotti completamente dedicato a tutti i food lover seriali che amano condividere spasmodicamente le foto dei loro spuntini su Instagram.

> Scopri anche la campagna geolocalizzata di Burger King! 

Insieme all’agenzia Goodby Silverstein & Partners, Sonic ha letteralmente rivoluzionato i suoi creamery shake nella forma, nel pack e negli ingredienti, per un risultato sfizioso (per il palato) e al tempo stesso esteticamente bello (per Instagram).

Al progetto sono stati coinvolti professionisti importanti dell’ambito culinario, come ad esempio Christine Flynn, la cosiddetta insta-chef @ChefJacquesLaMerde.

Per un solo giorno, il 16 aprile, i partecipanti del Festival di Coachella hanno potuto leccarsi i baffi con ingredienti esclusivi (come il boubon, la vaniglia del Madagascar, e la lavanda) condividere le foto dei loro #SquareShakes su Instagram e ordinarli direttamente dall’applicazione attraverso il pulsante ad hoc «Shop now» dei post sponsorizzati da Sonic.

«Vogliamo essere il primo brand, in particolar modo tra quelli del settore food, ad avere un prodotto disegnato appositamente per Instagram, offrirlo esclusivamente attraverso Instagram e consegnarlo in pochi minuti dall’ordine, avvenuto, anche questo, sulla stessa piattaforma. Usiamo il social per raccontare la qualità dei nostri prodotti in un modo diverso» Todd Smith, president e chief marketing officer di Sonic

La cosa più interessante dell’esperimento è il metodo di pagamento proposto agli utenti per pagare i loro #SquareShake, ovvero la condivisione di una foto su Instagram.

#SquareShakes Adv

«Gli obiettivi della campagna – specifica il responsabile marketing di Sonic – non comprendevano l’aumento delle vendite, ma la costruzione di una brand image particolare, creativa, basata sullo stile e sulla modernità del prodotto in grado di arrivare ai giovani e, contemporaneamente, di aumentare l’audience di Sonic sui social».

«Vogliamo spingere il nostro brand in spazi in cui non è stato prima»

Ti piace questo post sugli #SquareShakes di Sonic?

Condividilo sui social network!

LinkedInDeliciousEmailFacebookCondividi