Come catturare l’attenzione dei giovanissimi a suon di snap

Snapchat per aziende: la carta vincente per coinvolgere la generazione Z

Snapchat per le aziende rappresenta uno strumento molto potente per conquistare e coinvolgere un target ben determinato, quello dei giovanissimi. È il social network più chiacchierato del momento, quello che più ha stupito per la sua crescita impetuosa e per la sua capacità del tutto innovativa di creare un filo diretto con i ragazzi della generazione Z.

Ma di cosa si tratta? Snapchat è la piattaforma in cui i messaggi, o meglio, gli snap, hanno vita particolarmente breve, da 1 a 10 secondi, perché vengono cancellati automaticamente al termine della visualizzazione. Uno strumento, i cui utenti in Italia sono circa 700mila, in grado di divertire e sorridere, dando la possibilità di includere nel messaggio emoticons, gadget e spennellate di colore. Ma le potenzialità di questa piattaforma non si esauriscono qui: Snapchat può infatti diventare un valido alleato per quei brand che desiderano mettere in atto campagne a colpi di creatività e innovazione.

→ Scopri di più su come utilizzare whatsapp per le strategie di web marketing!

Snapchat per aziende: così cresce lo user engagement

Per utilizzare al meglio questa piattaforma la prima cosa da fare è analizzare il target da coinvolgere. Dal momento che ad usare Snapchat tutti i giorni sono soprattutto gli under 24 (il 48 per cento, mentre nelle fasce superiori d’età la percentuale cala vertiginosamente), non stupisce che sia in continua crescita il numero di aziende che decidono di costruire una tattica ad hoc basata sull’utilizzo di questo strumento.

La strategia migliore è quella che sfrutta la caratteristica che accomuna i ragazzi della generazione Z: la durata dell’attenzione pari a 8 secondi, il tempo medio di uno snap. Snapchat per aziende coglie al meglio questo elemento chiave: eventuali promozioni, messaggi o suggerimenti esclusivi messi a disposizione dalle imprese, contando su una vita particolarmente breve, invitano le persone a controllare con maggiore frequenza la pagina del brand. In questo modo è possibile coinvolgere gli utenti sfruttando la creazione di contenuti immediati, creativi e innovativi.

Strategie di marketing basate sull’utilizzo di Snapchat hanno reso ancora più competitivi numerosi marchi già affermati: vediamo insieme alcune tra le case history più interessanti.

H&M, brand d’abbigliamento apprezzatissimo dai teenager, ha utilizzato in Polonia questa piattaforma per organizzare una caccia al tesoro 3.0 molto divertente. Gli indizi per il “tesoro”, ossia la possibilità di accedere ad un party molto esclusivo, erano stati inviati via Snapchat agli utenti che, naturalmente, hanno incollato gli occhi all’applicazione per non rischiare di perdere nemmeno un aiuto. La campagna ha portato con sé più di 900 follower e 3 milioni di utenti attivi nel corso dell’evento.

Snapchat per Aziende

Diverte anche la campagna sviluppata da Burger King, che ha messo a punto un’iniziativa per enfatizzare uno dei suoi tratti distintivi, la grigliatura impeccabile degli hamburger. In questo caso, la catena di ristorazione tra le più amate dai teen ha invitato i clienti dei fast-food competitor a scattare foto agli hamburger grigliati male, e di tracciare, su questi, le linee della grigliatura utilizzando gli strumenti della piattaforma. Una volta pronti, non restava che inviare gli snap all’account di Burger King. Il risultato? Chi postava correttamente aveva la possibilità di ricevere un voucher per un hamburger preparato a regola d’arte, da gustare in uno dei punti vendita della catena.

Snapchat per Aziende

Ecco quali sono i segreti di Snapchat per le aziende: ovviamente per dare vita ad una campagna mirata ed efficace è importante affidarsi alle consolidate competenze dei professionisti del web marketing, come quelli che formano lo staff di Site by Site.

Vuoi sapere di più su come usare Snapchat per le aziende? Contattaci qui!

LinkedInDeliciousEmailFacebookCondividi