Quanto vale un fan di un brand?

Qual è il valore che possiamo attribuire ad ogni singolo social media fan di un brand? Questa è la domanda che molti si sono posti, e continuano a porsi, da tempo.

Da una ricerca compiuta nel luglio 2010 da Millward Brown e Dynamic Logic è emerso che ciò che viene considerato maggiormente importante dai social media marketers va al di là del valore monetario immediato.

L’aumento a breve e lungo termine della spesa degli utenti relativa al brand appare infatti come ultimo risultato (15%). Come possiamo osservare da questo grafico di eMarketer, i Facebook fan vengono considerati prima di tutto potenziali fonti di insight e veicoli di una maggiore fedeltà al marchio (85%). L’advocacy e l’engagement, inoltre, vengono ritenuti importanti da almeno tre quarti degli intervistati (80% e 75%).

Valori di un Facebook Fan - eMarketer

Questo ci dimostra che, nonostante la reale necessità di misurare il ritorno degli investimenti sui social media, gli esperti del settore non si stanno preoccupando troppo di riuscire a far corrispondere un esatto valore monetario ad ogni fan di Facebook o ad ogni follower di Twitter, mentre invece stanno dando importanza ad aspetti apparentemente meno ovvi come il fatto che un fan/follower possa essere anche una preziosa risorsa per le ricerche di mercato.

Intervistati sul ritorno dei loro investimenti, comunque, molti marketers si sono dichiarati incerti circa il risultato e ciò dimostra quanto queste metriche “soft” di misurazione non convincano ancora tutti.

Social Media Fan ROI - eMarketer

E voi cosa ne pensate? Qual è, secondo voi, il valore più importante da attribuire ad un fan/follower di un brand?

Fonte: eMarketer

LinkedInDeliciousEmailFacebookCondividi