Caffeine: la fine della ricerca tradizionale!

Un anno fa, Google aveva annunciato di voler modificare la pertinenza e la velocità con cui i suoi utenti avrebbero reperito informazioni e risultati dal suo databade.

Google afferma che il suo nuovo motore di ricerca (conosciuto come Caffeine) sarà il 50% più veloce e i suoi risultati molto più pertinenti di quanto non siano stati fino ad oggi.

Ma perchè Google ha voluto rivoluzionare in maniera così radicale il suo modo di indicizzare  le pagine del web e come funziona Caffeine?

Per rispondere alla prima domanda diciamo che il web negli ultimi anni ha fatto passi da gigante, molto più di altre forme di comunicazione, quindi anche i motori di ricerca, primo fra tutti Google si è dovuto adeguare. Oggi il web non è costituito solo da pagine e da siti, è costituito, da post sui blog, dai social network, da video di youtube. La complessità è enormemente aumentata ed anche le aspettative di chi utilizza il web sono aumentate di pari passo. Caffeine con la sua nuova architettura cerca di rispondere in maniera sempre più mirata e precisa a queste esigenze.

Caffeine quindi ha rivoluzionato anche la maniera di acquisire informazioni dal web, come mostra l’immaggine.

La  veccha maniera di indicizzare le pagine ed i contenuti era quella di analizzare a strati tutte le informazioni del web, di conseguenza gli starti più profondi di informazioni erano gli ultimi ad esserre indicizzati e di conseguenza gli  ultimi ad essere resi disponibili agli utenti, con il risultato che informazioni importanti non erano disponibili in tempi relativamente brevi.

Con Caffeine, il web viene analizzato in piccole porzioni e l’ indice di ricerca di Google viene aggiornato su base continua, a livello globale. Come vengono trovate nuove pagine o nuove informazioni sulle pagine esistenti, si possono aggiungere questi datidirettamente l’indice. Questo significa che poter trovare informazioni in maniera più veloce e pertinente che mai.

Caffeine permette a Google di indicizzare le pagine web su una scala enorme: ogni secondo Caffeine processa centinaia di migliaia di pagine in parallelo, occupando quasi 100 milioni di GB di memoria in un unico database, e aggiunge nuove informazioni a una velocità di centinaia di migliaia di GB al giorno.

LinkedInDeliciousEmailFacebookCondividi