Il settore orafo al tempo di internet

Il settore orafo-argentiero-gioielliero rappresenta uno dei più grandi pilastri del manifatturiero moda Made in Italy. Si contano più di 11.000 aziende che operano in tutta Italia anche se il 70% di queste è concentrato principalmente in quattro poli produttivi: Vicenza, Arezzo, Valenza e Torre del Greco. Alla città veneta, tuttavia, spetta l’appellativo di “capitale mondiale dell’oreficeria” perché il 90% della merce prodotta è destinato ai mercati esteri che ne apprezzano l’elevato livello qualitativo.

In una recente ricerca condotta da Nielsen che vuole dimostrare cosa determina la decisione delle persone al momento dell’acquisto, è emerso che l’elemento che influenza maggiormente è la ricerca in internet, a seguire la reputazione e il brand. Questo soprattutto per quanto riguarda l’acquisto di automobili, gioielli e abbigliamento.
Internet rappresenta ancora una potenzialità aliena per le aziende del settore orafo, infatti solo poche ditte hanno applicato una strategia mirata a promuovere il proprio marchio e prodotto attraverso il web. La ricerca Competi-Web Oro promossa dall’Associazione Industriali della Provinca di Vicenza evidenzia che i siti più consultati sono di imprese non italiane, ma conosciute a livello mondiale come Blu Nile, Tiffany e Surat Diamond. Tuttavia, ben quattro aziende orafe vicentine rientrano nelle prime 10 posizioni dei siti di oro e gioielli più visitati in Italia.

Nell’ultimo periodo, ai soliti portali “vetrina” di prodotti orafi e argentieri si sono aggiunti altri siti per il commercio elettronico. Esporre i propri prodotti in una vetrina online rappresenta degli indubbi vantaggi, come ad esempio l’abbattimento delle barriere geografiche, la riduzione di costi e quindi dei prezzi, la trasparenza nei pesi e nei marchi, ecc…

Per ricevere gratuitamente lo studio via mail basta compilare il breve form al seguente indirizzo: http://www.sitebysite.it/it/obiettivi-e-mercati/area-merceologica/orafo.html

LinkedInDeliciousEmailFacebookCondividi