Il dialogo digitale con Facebook, Twitter, email & Co. in Italia [report]

È stata da poco pubblicata la prima parte della ricerca intitolata European Social Media and Email Monitor condotta da eCircle su un panel di adulti italiani tra i 14 e i 69 anni.

La ricerca si apre con una panoramica sull’utilizzo dei diversi canali di comunicazione in Italia, da cui emerge che il 100% degli intervistati possiede un indirizzo email, l’87% può essere raggiunto tramite le newsletter e il 78% è iscritto ad almeno un social network. Incrociando questi tre dati si scopre che ben il 69% dei rispondenti utilizza pertanto tutti i canali di comunicazione. Lo strumento migliore per raggiungere i target più adulti è la newsletter mentre, senza stupore, scopriamo che coloro che utilizzano più canali di comunicazione possiedono un livello di istruzione più elevato.

Vorrei concentrarmi sui dati che emergono nel secondo capitolo della ricerca, dedicato all’utilizzo dei social network in Italia. Tale sezione può essere suddivisa a sua volta in tre macrocategorie:

Social Network

– il 78% degli intervistati possiede un account su almeno un social network, mentre la media di iscrizioni è di 1.8 social network per utente

– tre quarti degli utilizzatori visita il proprio network giornalmente

– nei social network più utilizzati la media di amici per ogni utente è di 86.8

– il media sociale con il maggior numero di utilizzatori attivi e con più amici per utente è Facebook, il quale rappresenta quindi il network che garantisce più reach, ossia quello con il più ampio potenziale come “moltiplicatore”. Secondo questa classificazione per frequenza di utilizzo e numero di amici, al secondo posto in Italia resiste Myspace, seguito da Twitter

Classificazione per frequenza di utilizzo e numero di amici

– gli utenti di tutti i social network hanno un profilo simile per età, livello di educazione ed entrate. Solo Twitter si differenzia poiché ha una community più colta e caratterizzata da una maggiore capacità economica

– gli utenti di Twitter si distinguono da tutti gli altri anche per la modalità di utilizzo del social network: essi, infatti, sono maggiormente interessati alle novità e alle informazioni sulle aziende (80%) e sono più predisposti a condividere/postare contenuti rispetto agli utenti di Facebook

Fan/follower dei profili di aziende o brand

– il 29% degli iscritti ai social network è fan/follower di un’azienda o di un brand. La maggior parte di tali fan ha un’età media compresa tra 30 e 39 anni e un livello di educazione e di entrate medio-alto

– il 41% dei fan/follower sceglie di diventarlo perché interessato a sconti o offerte speciali dell’azienda/brand e il 51% si aspetta che le aziende/brand di cui sono fan postino con regolarità novità su prodotti, servizi o eventi sui loro profili pubblici

Condivisione su newsletter e social media

– solo il 12% di tutti gli iscritti a newsletter utilizza o ha utilizzato la funzione “Condividi con il tuo Network”

– ciò che viene maggiormente condiviso riguarda novità ed offerte speciali

– per quanto riguarda la condivisione di contenuti sui social media, gli utenti di Twitter sono quelli che condividono di più, seguiti dagli utenti di Facebook

Utilizzo della funzione di condivisione

– un messaggio condiviso all’interno di un social media può raggiungere potenzialmente una media di 87 amici

– i profili di aziende o prodotti registrano i più alti tassi di gradimento in quanto più della metà degli utenti li considera informativi, piacevoli e interessanti.

La percezione della pubblicità sui social network e nelle newsletter risulta quindi assolutamente positiva per la gran parte degli utenti, motivo per cui oggi le aziende non possono più permettersi di ignorare tali enormi opportunità.

LinkedInDeliciousEmailFacebookCondividi