How Engaged is Your Brand?

Riporto in breve i dati di un’interessante indagine condotta da Alterian (www.alterian.com) sulle aspettative marketing di un campione di 1500 imprese provenienti da tutto il mondo, suddivise in Marketing Services Provider, System Integrator e Agenzie: How Engaged is Your Brand è l’eloquente titolo del sondaggio e riguarda appunto le intenzioni e le strategie che le aziende intervistate intendono adottare nel corso del 2011 per un maggiore engagement fra brand e consumer.

Il dato principale e più macroscopico è che più del 50% delle imprese interessate intende incrementare ulteriormente il budget destinato alle campagne marketing: di questo budget molto sarà speso nel campo del social media marketing, perché i tre quarti degli intervistati intendono aumentare del 25% denaro e tempo per una maggiore visibilità del proprio brand sui social network. Insomma, un conferma del trend positivo del social, dopo un 2010 che è stato battezzato come l’anno dei social media.

D’altro canto un dato che contraddice in una certa misura le intenzioni dei marketers è che questi stessi marketers, con una percentuale massiva del 70%, dichiarano di fatto di non conoscere bene le dinamiche social e di conseguenza di come utilizzarle efficacemente in una prospettiva di brand engagement; come se non bastasse, ben un terzo degli intervistati afferma di considerare il sito corporate più come una vetrina e un contenitore di brochure che non come un “luogo di incontro” con i consumers: insomma, tante buone intenzioni social, ma di fatto alcuni aspetti, come il marketing “statico” delle promozioni in vetrina, in questo caso virtuale, difficilmente tendono a scomparire o a ridimensionarsi.

Invece, sul versante dell’email marketing le cose vanno meglio, perché si prediligono mail “segmentate” per una maggiore specificità dell’offerta; solo il 13% però adotta una strategia DEM altamente personalizzata per rispondere alle preferenze, se non del singolo consumatore, di gruppi di consumatori. Naturalmente, dei tre macrogruppi di imprese interessate dal sondaggio, sono le agenzie ad adottare maggiormente una strategia il più possibile personalizzata, e non solo nel campo dell’email marketing.

Ultimo dato degno di attenzione è che più dei tre quarti degli intervistati avvertono un senso di insicurezza per il loro brand engagement, che il loro brand non è engaged come dovrebbe o come si aspetterebbero; ma una buonissima percentuale, il 57%, intende nel corso del nuovo anno adottare strategie mirate, dimostrando una forte volontà di ridisegnare, eventualmente alla radice, le proprie campagne promozionali. Infine, sono gli intervistati di provenienza europea a sentire, più di altri, tale senso di incertezza legato alla sorte del proprio brand, molto più, ad esempio, dei paesi asiatici in ascesa.

LinkedInDeliciousEmailFacebookCondividi