Google si compra Metaweb e si lancia nella ricerca semantica

Google cerca di migliorarsi ancora, e torna ad investire nel suo core business, la ricerca: per questo ha comprato Metaweb, un’azienda di San Francisco che “mantiene un database di cose nel mondo”, come l’ha chiamato il Product Manager Director di Google Jack Menzel.
In sostanza si tratta di un sistema che permette di affinare la ricerca, riducendo l’ambiguità di certe combinazioni di parole.

Per fare un esempio, se cercate “Barack Obama birthday” Google vi dà la risposta che cercate; ma provate a cercare “attori che hanno meno di quarant’anni e hanno vinto almeno un oscar” e vedrete che il risultato non è esattamente quello che speravate di trovare.

Con Metaweb, Google tenta quindi di fare un passo avanti nel settore della ricerca semantica, che pare essere stato il segreto del successo improvviso di Bing, il motore di Microsoft – che in Italia prealtro non è ancora attivo.

Ecco il video di presentazione di Metaweb. Che sappiate o no l’inglese, sono sicuro che capirete lo stesso.

LinkedInDeliciousEmailFacebookCondividi