Il Community Manager: l’arma vincente per un brand di successo

Community Manager, una figura professionale indispensabile

Per un brand di successo, oggi avere dei canali social è fondamentale non solo per comunicare news, prodotti ed eventi, ma anche per creare e coltivare una community di riferimento. Nella complessità della gestione dei social network, in costante aggiornamento e mutazione, la figura del Community Manager sta quindi diventando irrinunciabile.

Gli obiettivi per la “community”

La community è il risultato di un insieme di persone che condividono passioni e obiettivi, ma interagiscono usando logiche diverse. Le prime difficoltà di questa comunicazione si riscontrano quando il brand deve individuare quali sono i propri utenti e dove essi manifestano i propri interessi, cercando di raccogliere dati e informazioni su ciascuno di loro con un’analisi della rete e l’individuazione del loro linguaggio.

È dunque in questo contesto di gestione della community che spicca la figura del Community Manager, i cui compiti principali sono: intercettare i gruppi di persone, farli diventare una vera e propria community e, infine, trovare il modo più efficace per gestirla.

La giornata tipo di un bravo Community Manager è scandita dal confronto continuo con i propri utenti con l’obiettivo di instaurare un dialogo di qualità e la condivisione di contenuti in target. Il Community Manager ha anche il compito di collaborare alla realizzazione di strategie editoriali performanti per il brand e di stilare report altamente dettagliati per monitorare l’andamento dei social media e delle comunità virtuali. Può sembrarti un gioco da ragazzi, invece questa figura professionale ha una responsabilità assoluta: promuovere l’immagine del brand nei diversi social network e gestire eventuali “social crisis”.

→ Scopri di più sul social crisis management

Last but not least, il Community Manager si occupa del customer care. Gli utenti, infatti, utilizzano sempre di più i canali social per chiedere qualsiasi tipo d’informazione sul prodotto o il servizio del brand, e si aspettano in tempi molto brevi risposte concise e pratiche. Il tipo e la qualità di reazione del Community Manager incidono pesantemente sulla brand reputation.

Community Manager

Esempi vincenti di Community Management

Vediamo ora insieme alcuni esempi dei brand che hanno fatto del Community Management un’arma decisamente vincente. Grazie all’aiuto di specialisti, Ceres si propone al suo pubblico con una comunicazione dal carattere ironico e particolarmente dissacrante, offrendo post che strizzano spesso l’occhio all’attualità, dalla politica allo spettacolo (ultimi, in ordine cronologico, i video legati al Festival di Sanremo con Mara Maionchi). Un altro esempio emblematico è dato dalla pagina Facebook del celebre Amaro Montenegro che, secondo gli esperti del web, è una delle migliori in Italia in fatto di “total engagement”. Anche in questo caso l’azienda interagisce con i propri utenti con una comunicazione particolare, un mix quanto mai azzeccato di attualità e di divertimento. Di successo gli hashtag #saporevero e #eroiveri, che coinvolgono personaggi famosi come il gruppo musicale dei Modena City Ramblers.

Community Manager

Come avrai capito, il Community Manager è una delle figure professionali che più influiscono sulla tua brand reputation e sul successo delle tue performance nei canali social.

Vuoi avere altri consigli per la gestione della tua community? Contattaci!

LinkedInDeliciousEmailFacebookCondividi