A caccia di Easter Egg per augurarti Buona Pasqua

A pochi giorni dalla Pasqua e nel rispetto delle migliori tradizioni, anche in Site by Site abbiamo deciso di metterci a cercare uova, senza dimenticarci della nostra vision di innovatori del web marketing: per questo non abbiamo scelto le tradizionali uova di cioccolato, ma siamo andati alla ricerca dei famosi Easter Egg, selezionando per te i più originali.

Il termine Easter Egg, letteralmente “Uova di Pasqua”, è stato coniato dal programmatore Steve Wright di Atari ispirandosi alla consuetudine anglosassone della caccia alle uova colorate, nascoste in giardino il giorno di Pasqua, e va a definire quei piccoli – ma anche giganteschi – contenuti quali scherzi, giochi e funzionalità celati all’interno di siti web e software, che i loro creatori hanno piazzato lì, pronti a essere scovati dagli utenti.

Eccoti subito due esempi rapidissimi che puoi sperimentare: apri Google e digita la parola “askew” (di traverso) o la frase “do a barrel roll” (fare un avvitamento aereo) e guarda cosa succede! Forte, vero?

In origine, questi piccoli segreti digitali erano destinati ad essere trovati solo da altri programmatori, ma con l’avvento del world wide web sono diventati molto più comuni agli utenti e visibili in vari formati: testi, effetti audio-visivi, pagine nascoste e funzioni speciali.

 

Gli Easter Egg applicati al marketing

Oltre all’aspetto più ludico e scherzoso, gli Easter Egg annoverano numerosi vantaggi in termini di marketing per i brand che scelgono di inserirli nei loro canali:

  • compiacimento degli utenti (con UX unica)
  • umanizzazione del marchio (dimostrazione di grande personalità)
  • aumento della brand awareness
  • aumento del traffico al sito
  • incremento del tasso di coinvolgimento degli utenti (social engagement)

Se ci pensi, infatti, gli Easter Egg possono generare un prezioso passaparola amplificato oggi dai canali social e, di conseguenza, aumentare interesse ed attenzione sul brand che li ha sviluppati. In generale, scherzi e sorprese creano un senso di appartenenza degli utenti nel marchio che li propone perché sono percepiti come una specie di ricompensa che il brand stesso ha scelto di offrire ai suoi visitatori, che vengono quindi facilmente indotti in attività di interazione e condivisione.
Con una doverosa precisazione: come vedrai nella nostra selezione qui sotto, gli Easter Egg richiedono grande progettazione e sviluppo tecnico pertanto, se il resto del tuo sito web o portale non è già ottimizzato e strategicamente performante, non saranno certo questi accorgimenti ad aumentare le tue conversioni.

 

Ad ognuno il suo Easter Egg

Browser Easter Egg: Google Chrome e il gioco del tirannosauro
Hai installato sul tuo computer il browser Google Chrome? Se la risposta è sì, con molta probabilità ti sarai imbattuto nel famoso tirannosauro che viene mostrato quando il computer non è connesso ad internet e che si trasforma in un gioco estremamente divertente: una volta che appare la pagina web che mostra il T-Rex e l’assenza di connessione, premi la barra spaziatrice per attivare il gioco all’interno di Google Chrome. Il tirannosauro inizierà a correre e non dovrai fare altro che superare ogni singolo cactus che ti si presenta davanti.

Google-Chrome-T-Rex

La versione del gioco è disponibile non solo per desktop, ma anche su Chrome per Android. Per provare il gioco sul tuo smartphone o tablet devi semplicemente attivare lo switch sulla modalità aereo, aprire Google Chrome e fare una partita. Unica differenza, la modalità di salto che richiede la pressione dello schermo, al posto dell’uso della barra spaziatrice.

Search Engine Easter Egg: l’omaggio di Google ad Atari Breakout
In occasione del 37mo anniversario dall’uscita di Atari Breakout, il noto videogioco arcade rilasciato il 13 Maggio del 1976 in cui una pallina deve distruggere i mattoncini sospesi in aria, Google ha lanciato un Easter Egg davvero simpatico e divertente. Vai su Google e digita nel campo di ricerca le parole “atari breakout” e clicca poi sulla voce Immagini del menu in alto. Attendi qualche secondo e … la tua pagina si trasformerà nel videogioco Breakout, dove ogni immagine costituirà un mattoncino da distruggere con la pallina.

Social Easter Egg: Facebook Messenger, giochiamo a basket?
Sulla chat di Facebook Messenger si nasconde il gioco del basket, ecco come attivarlo. Dopo aver inviato a qualche tuo contatto l’emoji a forma di palla da basket, cliccaci sopra due volte: vedrai comparire il canestro e ti trasformerai immediatamente in un cestista. Obiettivo? Ovviamente fare più punti del tuo avversario!

basket

Ma non finisce qui: dopo i primi dieci punti, il tabellone del canestro comincerà a muoversi, e dopo venti si muoverà ancora più velocemente. Finita la partita, al contatto che hai sfidato in chat arriverà una notifica del punteggio ottenuto e l’invito a giocare.
Avvertenze: il gioco funziona anche nella chat di gruppo, la sfida potrebbe non finire più …

google

Social Easter Egg: l’Harlem Shake di Youtube
Anche Youtube ha il suo Easter Egg: apri la pagina del canale e nella barra di ricerca digita “Do the Harlem shake”: in pochi secondi vedrai che il logo e l’intero contenuto della pagina inizieranno a… “ballare”! Provare per credere.

Brand Easter Egg: Coca Cola
Semplice ma geniale l’Easter Egg di Coca Cola: se guardi il codice sorgente sul sito del brand, vedrai che una parte di esso costituisce il logo del marchio.

coca-cola

Brand Easter Egg: Wistia
La classica gallery con le foto dei componenti del team si anima improvvisamente sulla pagina del sito web di questa agenzia americana di produzione video

Internet-Easter-Egg-Wistia-Dance

Brand Easter Egg: Hema
Questo rivenditore europeo innesca una vera e propria reazione a catena di effetti audio-visivi che incorporano tutti i prodotti della sua pagina ecommerce: passando il mouse sul vetro blu, alla fine della prima fila, inizia lo spettacolo.

Internet-Easter-Egg-HEMA

Questa è la nostra selezione per te, per augurarti una Buona Pasqua in stile Site by Site.

Iscriviti ora alla nostra newsletter per lasciarti sorprendere tutto l’anno! Clicca qui

 

LinkedInDeliciousEmailFacebookCondividi